lunedì 4 febbraio 2013

Bersani: illeggibile la mail agli elettori. La Testa lo fa a pezzi.

È tra i candidati favoriti alle prossime elezioni. Sa (presumiamo) che per coinvolgere gli italiani deve comunicare bene.

E Pierluigi Bersani che fa?
Scrive una bella letterina e la spedisce a migliaia di contatti mail.

Una di queste va a finire dritta dritta nella casella postale della guru della comunicazione italiana: Anna Maria Testa. (Che poi, dico, lo sai che ce l'hai nella mailing list: fai un po' di attenzione).

A lei, che la campagna del PD sta davvero a cuore (e non lo nasconde), iniziano a prudere i polpastrelli. 
Così prende la letterina di Pierluigi, la disseziona, parola per parola e spiattella il risultato dell'operazione sul suo blog nuovoeutile.it 

Insomma: un esempio di come non dovrebbe mai essere scritta una mail elettorale. Di quanto sia fondamentale non affidarsi a stagisti, segretari o specialisti del copia e incolla se si vogliono davvero ottenere dei risultati dalle operazioni di comunicazione che ci accingiamo ad intraprendere.

E pure se alla fine, a leggere lo sfogo della Testa, ti figuri la maestrina che rimprovera lo scolaretto, la lezione serve. Eccome.

"Scrivere una mail efficace non è semplice. Bisogna prestare attenzione per a) non scrivere sciocchezze, b) non mettere insieme un testo che sta a metà tra un circolare, un comunicato-stampa e un volantino c) dire cose interessanti e rilevanti per il destinatario, fargli capire bene  che cosa ci si aspetta da lui e motivarlo ad agire. Un mailing ben fatto è un ottimo strumento:  veloce, relativamente poco costoso, caldo sotto il profilo della relazione. Permette di di trasmettere a ogni destinatario messaggi profilati e calibrati sulle sue attese e i suoi orientamenti. Nell’ultima campagna elettorale Obama l’ha usato molto, e lavorando di fino sul linguaggio alla ricerca di formule semplici e naturali: guardatevi queste sei variazioni su una mail per il fundraising."

Serve a tutti coloro che non immaginano quanto siano importanti le parole per coinvolgere, acchiappare e conquistare il proprio pubblico. E quanto bisogno ci sia di comunicatori professionisti.

Dunque, signori, leggetevi l'articolo.

http://nuovoeutile.it/bersani-mi-scrive-e-mi-parte-lembolo/